Torino e Napoli un asse sempre infuocato: Cairo soffia Berenguer agli azzurri

Torino e Napoli un asse sempre infuocato: Cairo soffia Berenguer agli azzurri

I rapporti tra le società del Torino e del Napoli in chiave calciomercato sono sempre infuocati.

Due anni fa Cairo negò Maksimovic a De Laurentiis per poi cederlo l’anno scorso per 27 milioni di euro, così come il patron del Napoli soffiò Giaccherini ai granata quando l’accordo era ormai fatto.

Quest’anno la storia si è ripetuta. Il Napoli era ormai sicuro di avere in pugno l’esterno d’attacco spagnolo Alex Berenguer dell’Osasuna, mentre Cairo chiedeva il colombiano Zapata ad una cifra inferiore da quella stanziata dal Napoli (20 milioni cash).

Visto che la situazione Zapata non si sbloccava, il presidente del Torino ha deciso di prendersi una personale rivincita su De Laurentiis e con un blitz improvviso questa mattina ha annunciato l’acquisto dello spagnolo, spiazzando completamente la società partenopea.

Sicuramente questo “scippo” non è stato gradito e a questo punto per i granata la pista Zapata può definirsi definitivamente chiusa, perchè di certo De Laurentiis non tratterà più con Cairo o magari gli chiederà una cifra molto superiore ai 20 milioni stabiliti.

Queste querelle continua tra Torino e Napoli non è mai stata chiara, non si capiscono i reali motivi di questo astio, ma tant’è i due presidenti continuano a farsi battaglia sul mercato.

Bisogna però anche capire se quella di oggi sia stata davvero una mossa a sorpresa o studiata a tavolino dai due imprenditori e cioè il Napoli temporeggiava su Berenguer o aveva mollato la pista lasciando Cairo libero di agire?

Questo lo si potrà capire solo nei prossimi giorni e cioè quando lo stesso De Laurentiis spiegherà ai media la sua verità.

Intanto lo spagnolo giunto a Torino si è detto felicissimo della scelta fatta, affermando che una società gloriosa come quella del Torino non si può rifiutare.

Berenguer è un classe ’95, che può giocare sia da esterno destro che a sinistra. Nell’ultimo campionato, nonostante la sua squadra sia retrocessa con ampio anticipo, è riuscito a farsi notare collezionando 6 assist e siglando una rete bellissima.

Mihajlovic si ritrova quindi in rosa un calciatore duttile e di prospettiva, aspettando di capire il futuro di bomber Belotti.

Categories: News