Braida fa sognare: “Messi in Italia? Perché no…?”

Braida fa sognare: “Messi in Italia? Perché no…?”
William Hill Sport Welcome Bonus

Un’intervista di Ariedo Braida a Radio Anch’Io Sport su Radio 1 Rai sta facendo sognare ad occhi aperti milioni di tifosi in Italia. L’ex dirigente del Milan ha da poco chiuso un’esperienza non felicissima come consulente di mercato al Barcellona ed oggi ha parlato proprio dei catalani e delle difficoltà ambientali (clicca qui per saperne di più) che stanno addirittura facendo temere un clamoroso addio di Leo Messi.

“Messi via dal Barcellona? No, ma…”

Braida ha tenuto a sottolineare quello che è palese da anni:Messi sta troppo bene al Barcellona, è lì da quando aveva 13 anni, vive lì con la sua famiglia. Io credo sia molto difficile che lasci il Camp Nou ma è un’eventualità da non escludere, nel calcio può accadere di tutto. Non è impossibile una sua partenza”.

22bet Scommesse

La domanda, a quel punto, sorge spontanea: chi può prenderlo? Nonostante Messi possa contare su una clausola rescissoria unilaterale al termine di ogni stagione, i 35 milioni di euro d’ingaggio annui (minimi) sono uno scoglio insormontabile per la stragrande maggioranza dei club europei. Certo, ci sono le inglesi, il PSG…e le italiane. Sì, perché Braida non esclude nemmeno un approdo del fuoriclasse argentino nella nostra Serie A: “Da milanista dico che i rossoneri hanno bisogno di calciatori di personalità, come Ibrahimovic, ma più realisticamente credo che Juventus e Inter potrebbero provarci. Con Messi ci sarebbe uno sviluppo incredibile sul piano dell’immagine e a livello commerciale in tutto il mondo”.

La sfida di Champions League col Napoli

Rabona Scommesse

Braida poi parla anche della sfida negli ottavi di Champions League che vedrà il Barcellona affrontare il Napoli: “Secondo me il Napoli può battere il Barcellona, soprattutto in casa. E’ vero che ieri ho visto troppa fragilità, ma quest’anno il Barça fatica fuori casa e non è un caso che nella Liga siano arrivate già diverse sconfitte”.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.