Calciomercato Inter, dopo Hakimi si lavora per Tonali

Calciomercato Inter, dopo Hakimi si lavora per Tonali
William Hill Sport Welcome Bonus

Il finale di campionato potrebbe non sorridere all’Inter di Antonio Conte ma, in compenso, i nerazzurri sono già al lavoro per allestire una rosa ancora più competitiva in vista del prossimo anno. L’acquisto, ormai soltanto da formalizzare, di Achraf Hakimi, uno dei terzini destri migliori al mondo e per il quale verranno spesi 45 milioni di euro, è la dimostrazione della validità del progetto interista.

Ora si punta Tonali

L’obiettivo ora si sposta sul centrocampo, reparto che anche quest’anno (nonostante gli innesti di Barella e Sensi, prima ancora di Eriksen) ha faticato. Sandro Tonali, probabilmente il giovane italiano più quotato sul mercato, è nel mirino. Marotta ha provato i primi approcci ormai mesi fa, e la lungimiranza dell’a.d. nerazzurro ha permesso all’Inter di scavalcare la Juventus nella corsa al talentuoso centrocampista.

22bet Scommesse

Ad oggi, il vero problema è la valutazione del Brescia: Cellino ha resistito alle avances di diversi club nelle ultime sessioni di calciomercato, puntando sull’ulteriore crescita del calciatore (ovviamente avvenuta in pieno) nel suo primo anno di Serie A. Il presidente del Brescia chiede 50 milioni di euro, una cifra che Ausilio e Marotta non sono disposti a spendere.

La strategia di mercato

I margini di trattativa, però, ci sono e sono ampi. L’Inter punta di fatto a bissare l’operazione Barella, proponendo un prestito oneroso con obbligo di riscatto in uno o due anni. Il tutto per un affare che raggiungerebbe i 35 milioni di euro, bonus compresi.

Rabona Scommesse

A rendere l’operazione fattibile due particolari. Dal punto di vista economico l’Inter è in salute e le cessione di Perisic e Joao Mario (che verranno riscattati da Bayern Monaco e Lokomotiv Mosca) garantiranno denaro fresco nelle casse nerazzurre. Senza dimenticare che Tonali ha già espresso il suo assoluto gradimento alla destinazione, considerato anche il ruolo di assoluta importanza che Conte ha in mente nel suo scacchiere tattico per il giovane regista.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.