Clamoroso Milan, Pioli rinnova e Rangnick rifiuta il ruolo di d.t.

Clamoroso Milan, Pioli rinnova e Rangnick rifiuta il ruolo di d.t.
William Hill Sport Welcome Bonus

Un ribaltone clamoroso, inaspettato, fulmineo: Stefano Pioli rinnova il contratto che lo lega al Milan per altri due anni (scadenza ora fissata al 2022), scelta che comporta anche la rinuncia definitiva a Ralf Rangnick. Gli aggettivi di cui sopra, d’altronde, possono essere riciclati anche per descrivere la rinascita del Milan post-lockdown. I rossoneri continuano una marcia trionfale in campionato, battono il Sassuolo in trasferta e vedono sempre più concreta la possibilità di chiudere al quinto posto un campionato che poteva chiudersi anche senza Europa.

Rangnick ha rifiutato l’incarico di d.t.?

La notizia ha cominciato a circolare poco prima del match col Sassuolo. Dalla Germania arrivavano poi le prime conferme, in particolare da ‘Kicker’. Il prestigioso periodico tedesco ha riportato le parole dell’agente di Rangnick: “Col Milan c’è stata una decisione comune, non è il momento giusto per lavorare insieme. Tenuto conto dei risultati che sta ottenendo Pioli, abbiamo deciso che non avrò alcun ruolo nel club”.

22bet Scommesse

Proprio quest’ultimo passaggio lascia intuire la scelta “filosofica” del tecnico teutonico: Rangnick ha rifiutato di essere “solo” il direttore tecnico. Il suo progetto era ad ampio raggio e non avrebbe ammesso interferenze nella gestione tecnica. Dal Milan arrivano smentite, ma in realtà in Germania ne sono certi.

Restano anche Maldini e Ibrahimovic?

Rabona Scommesse

Gazidis, che dovrà pagare una penale di 2 milioni di euro a Rangnick per il pre-accordo già stilato da diversi mesi, ha dichiarato: “Sono felice, Stefano ha fatto sua la nostra visione di calcio, entusiasmante e moderno”. Importante anche le parole di Maldini: “Stefano è l’uomo giusto per il Milan che vogliamo, una squadra di successo con fame di vittorie”. Proprio l’attuale d.t. dovrebbe essere a questo punto confermato in extremis, assieme anche a Massara, direttore sportivo. Sullo sfondo anche la posizione di Zlatan Ibrahimovic: lo svedese, autore peraltro della doppietta che ha steso il Sassuolo, potrebbe esercitare l’opzione relativa ad un altro anno di contratto.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.