Dybala: “Il rinnovo? Sono felice alla Juve ma non dipende da me”

Dybala: “Il rinnovo? Sono felice alla Juve ma non dipende da me”
William Hill Sport Welcome Bonus

Paulo Dybala ha rilasciata un’interessante intervista alla ‘CNN’: il fuoriclasse argentino ha parlato della sua situazione contrattuale e non ha negato di essere stato vicino a lasciare la Juventus la scorsa estate. L’ex Palermo è però riuscito a riscattarsi con una buona stagione disputata fino ad oggi e i bianconeri sembrano ormai intenzionati a costruire il futuro proprio attorno al suo nome.

“Per il rinnovo non dipende da me”

Dybala sottolinea il profondo legame con la Juventus: “Qui sto bene, sono felice e sento l’affetto che mi viene trasmesso da tutto l’ambiente. Col presidente c’è poi un buonissimo rapporto di stima reciproca, presto potremmo parlare del rinnovo di contratto. Scade tra un anno e mezzo ma per ora non si è parlato di un prolungamento. So che è dipeso anche dall’emergenza coronavirus ma anche altri giocatori hanno già rinnovato: è qualcosa che non dipende da me”.

22bet Scommesse

Insomma, l’argentino comincia a spingere per la trattativa, ricordando anche quanto accaduto ormai quasi un anno fa: “Sì, sono stato vicino alla cessione: c’erano diverse offerte per me, mi volevano Manchester United, PSG e Tottenham. Ho deciso di restare anche perché ero reduce da una stagione non positiva e non mi andava di lasciare un brutto ricordo di me”.

Sullo sfondo anche il Barcellona, pista che però ormai è definitivamente tramontato: “Parliamo di un club straordinario, poi con Messi lo è ancora di più. Ma io sono alla Juventus che è un’altra grande squadra dove ho il privilegio di giocare con leggende come Buffon o Ronaldo“.

La questione razzismo

Rabona Scommesse

Dybala non si sottrae alle domande di più stretta attualità riguardanti il razzismo: “Il problema esiste anche negli stadi italiani, spesso ne sono stati vittime anche giocatori come Pjanic e Balotelli. La Serie A è uno dei campionati più importanti al mondo e devono essere studiate sanzioni esemplari”.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.