Gasperini: “Immobile tuffatore, due rigori inventati”. La Lazio risponde con un comunicato

Gasperini: “Immobile tuffatore, due rigori inventati”. La Lazio risponde con un comunicato
William Hill Sport Welcome Bonus

Post-partita infuocato dopo Lazio-Atalanta: i nerazzurri si erano trovati avanti di tre gol all’intervallo, dominando in lungo e largo all’Olimpico. Un’esibizione di forza che è proseguita anche ad inizio ripresa, prima del rigore dell’1-3, procurato e siglato da Immobile. Dopo il 2-3 di Correa, ancora il centravanti ha fatto bis allo scadere ancora su penalty. Troppo per Gasperini che qualche mese fa si era già lamentato per la conduzione arbitrale durante la finale di Coppa Italia.

“Immobile si è tuffato”

L’allenatore dell’Atalanta, visibilmente amareggiato, ai microfoni ha sfogato tutta la sua rabbia: “La Lazio ad un certo punto è stata rilanciata. Il primo rigore è inventato: chiunque abbia giocato a calcio vede bene che Immobile fa mezzo passo dopo il leggero tocco del difensore: insomma, un bel tuffo dopo una bella passeggiata. E nemmeno il secondo rigore c’era: Immobile mette il piede davanti e impedisce a De Roon di arrivare sul pallone. Qui c’era già capitato qualcosa del genere nella finale di Coppa Italia…”

22bet Scommesse

Le risposte di Inzaghi e della Lazio

Poco dopo è arrivata la prima risposta “ufficiale” della Lazio, tramite le parole di Simone Inzaghi: “La mia Lazio ha carattere, poco da dire. Le dichiarazioni di Gasperini? Stimo Gian Piero ma i rigori erano netti. Lui poi si era già lamentato dopo la finale di Coppa Italia…”.

Rabona Scommesse

Nel tardo pomeriggio è arrivato poi anche un duro comunicato della Lazio che respinge con fermezza tutte le accuse del tecnico degli orobici: “Non ci sono giustificazioni per le parole di Gasperini vista la piena e riconosciuta fondatezza delle decisioni arbitrali. E’ una grave e inaccettabile offesa anche alla professionalità e alla correttezza di un calciatore come Ciro Immobile, che nel corso della sua carriera non ha fatto mai ricorso a simulazioni di sorta. Si tratta di tesi fantasiose e strampalate per respingere il risultato del campo”.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.