Higuain sempre più verso la MLS

Higuain sempre più verso la MLS
William Hill Sport Welcome Bonus

Gonzalo Higuain è tornato a Torino da qualche giorno: l’argentino è rimasto a lungo in patria, al capezzale della madre malata, prima del rientro forzato (e probabilmente controvoglia) in vista dell’ormai probabilissima ripartenza del campionato. Negli oltre due mesi senza calcio, il “pipita” si è allontanato parecchio dalla Juventus. Al di là delle dichiarazioni di facciata, che di certo arriveranno, Gonzalo è stato ed è vicino addirittura alla rescissione consensuale del contratto.

La pista MLS, sempre più concreta

L’accordo che lega il centravanti alla Juventus è valido fino al giugno del 2021: il rapporto si è incrinato lo scorso anno, quando Gonzalo fu spedito in prestito prima al Milan poi al Chelsea, dopo l’arrivo di Cristiano Ronaldo. Con Sarri in panchina è arrivata la conferma (nonostante le parecchie voci di mercato in estate), buone prestazioni (soprattutto nella primissima parte di stagione) ma pochi gol. Higuain, 32 anni, non rappresenta il futuro dei bianconeri, chissà se il presente.

22bet Scommesse

Sì, perché oggi sul ‘Washington Post’ si torna a parlare di un possibile approdo dell’attaccante nella Major League Soccer. Fino ad oggi si vociferava di un interesse dei Los Angeles Galaxy, guidati dal connazionale Guillermo Barros Schelotto, ma va ricordato che la franchigia californiana ha tra le sue fila anche il Chicharito Hernandez, considerato stella di prim’ordine considerando anche l’importanza del pubblico messicano.

Ecco allora che si fa avanti l’ipotesi Dc United. La franchigia della capitale avrebbe già mosso i primi passi per Higuain, forte della presenza in rosa anche del fratello. Federico Higuain, infatti, dopo sette anni passati ai Columbus Crew, giocati sempre su ottimi livelli, è passato ai Dc United dove ricopre anche il ruolo di vice-allenatore.

Sullo sfondo il River Plate

Rabona Scommesse

Resta una trattativa complicata, come ben sa anche il River Plate: anche i “millonarios” devono fare i conti con le richieste d’ingaggio del “pipita” e, nel caso in cui non si arrivasse alla rescissione con la Juventus, con quelle per il cartellino dei bianconeri.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.