Inter, Conte rilancia: “Scudetto? Romperemo le scatole fino alla fine”

Inter, Conte rilancia: “Scudetto? Romperemo le scatole fino alla fine”
William Hill Sport Welcome Bonus

L’Inter compie il suo dovere, batte la Sampdoria nel recupero della 25esima giornata e si rilancia nella corsa allo Scudetto. I nerazzurri restano terzi ma soltanto a 6 punti dalla Juventus capolista: visto il momento non esaltante dei bianconeri, un divario di certo non incolmabile da qui alla fine del campionato.

“Vogliamo inserirci nella lotta per lo scudetto”

La buonissima prestazione contro i blucerchiati, soprattutto nella prima ora di gioco, ha contribuito all’ottimismo mostrato da Conte nel dopo-partita. Il tecnico salentino ha commentato: “Lo scudetto? Vogliamo giocarci tutte le nostre carte, siamo in corsa. E’ però evidente che chi è davanti a noi può permettersi qualche passo falso, noi no. La Juventus è più vulnerabile? La pausa può aver cambiato qualcosa, vedremo le risposte in campionato ma resta una squadra fortissima che da anni è abituata a giocare certe partite e a questi livelli. Anche la Lazio ha tutto per fare qualcosa di davvero importante ma noi ci siamo, ci vogliamo inserire e rompere le scatole fino alla fine. Per dare mentalità vincente a questa squadra non possiamo porci dei limiti, l’importante è non avere rimpianti tra qualche mese”.

22bet Scommesse

“Bisogna ammazzare l’avversario”

Rabona Scommesse

Come sempre, però, Conte non si culla sugli allori e tiene sulla corda la sua squadra: “C’è bisogno di chiudere le partite perché poi anche subendo un gol puoi andare in affanno. Non abbiamo margine di errore, questa partita era vitale come tutte quelle che mancano al termine del campionato. Per vincere serve anche la cattiveria e quando hai l’occasione di ammazzare sportivamente l’avversario devi farlo: ad ogni occasione devi fare gol. L’esempio l’abbiamo avuto a Napoli: crei, domini, vieni eliminato e subisci le critiche. Oggi poteva accadere la stessa cosa, bisogna avere più cinismo e determinazione. Certo, fa parte anche questo del processo di crescita ma se vogliamo ottenere certi risultati bisogna apprendere”.

 

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.