Milan-Modric, ecco perché l’affare è possibile

Milan-Modric, ecco perché l’affare è possibile

L’ingaggio, l’età, le richieste del Real Madrid, i parametri del FPF da rispettare, l’assenza di un palcoscenico europeo e le parole di chiusura di Maldini, pronunciate qualche settimana fa: Luka Modric al Milan dovrebbe essere ragionevolmente archiviata sotto la voce “sogni di mezz’estate”, eppure qualcosa bolle in pentola. L’affare, a ben vedere, è meno improbabile di quanto si pensi.

Milan-Modric, l’aspetto economico

Vlado Lemic, agente del Pallone d’Oro in carica, ha frequentato spesso Milanello nelle ultime settimane, ufficialmente per altre questioni. Eppure, i beninformati sussurrano di un accordo di massima già trovato per portare Modric in rossonero: il croato ha due anni di contratto col Real Madrid, 12 milioni netti a stagione. Il Milan sarebbe pronto a garantirgli 7.5 milioni di euro per tre anni, in totale si arriverebbe a 22.5 milioni cui si aggiungerebbero dei bonus di facile raggiungimento. Insomma, da questo punto di vista gli scogli non sono insormontabili.

Il Real Madrid, dal suo canto, nonostante non reputi il fuoriclasse croato incedibile non scenderà sotto i 20-25 milioni di euro di valutazione. Tanti per il Milan, considerato che si tratta di un 34enne, anche se ancora sulla cresta dell’onda. L’affare Theo Hernandez, chiuso con velocità e, soprattutto, venendo incontro alle richieste degli spagnoli in modo deciso, può aver rappresentato un punto a favore in vista di trattative future: insomma, Florentino Perez non alzerebbe un muro invalicabile alle prime avances rossonere. Saranno necessarie due cessioni per coprire l’acquisto di Modric: Suso (piace al Lione), Calhanoglu, Andre Silva, Kessie sono i nomi che possono portare liquidità nelle casse.

Milan-Modric, il progetto tecnico

La rifondazione che stanno portando avanti Maldini e Boban passa attraverso un necessario ringiovanimento della rosa. I due, però, sono convinti di dover affidare il gruppo di giovani che si sta creando ad un leader carismatico con esperienza internazionale, in campo e nello spogliatoio: Modric prenderebbe letteralmente le redini della squadra e la dirigenza milanista sarebbe ben disposta a fare un’eccezione guardando la carta d’identità.

Lui, Luka, potrebbe essere liberato con più facilità nel caso in cui il Real Madrid dovesse chiudere sia per Van de Beek che per Pogba. Modric ha sempre espresso la sua assoluta stima per Boban, suo idolo da bambino, ed ha fatto già trapelare che in caso di addio al Bernabeu il Milan sarebbe in cima alle sue preferenze. Ieri, poi, un dettaglio “social” che non è sfuggito ai tanti tifosi del Diavolo: il like al post su Instagram che ricordava la vittoria in Supercoppa nel 2011 contro l’Inter da molti è stato visto come un primo gesto d’amore…

Categories: News

About Author

Isan Hydi

Appassionato di calcio e calciomercato. Scrivo news giornaliere per i lettori di Topscommesse per tenerli sempre informati sulle news del settore.