Napoli, Gattuso rilancia: “A Barcellona non andremo in vacanza”

Napoli, Gattuso rilancia: “A Barcellona non andremo in vacanza”
William Hill Sport Welcome Bonus

E’ ancora tanto l’entusiasmo in casa Napoli per la vittoria della Coppa Italia. Il successo in finale contro la Juventus ha ridato vigore e consapevolezza a tutto l’ambiente, trascinato dalla grinta e dal lavoro svolto in questi mesi da Rino Gattuso. Il tecnico dei partenopei ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni a ‘Radio Kiss Kiss Napoli’.

“A Barcellona per giocarcela”

Gattuso ha prima di tutto analizzato la vittoria di coppa: “Sono state tutte gare difficili: contro la Lazio siamo rimasti subito in dieci, l’Inter ci ha messo in grande difficoltà e la finale l’abbiamo vista tutti. Siamo migliorati ma ricordo che quando vincevo trofei da calciatori pensavo subito alla sfida successiva”.

Già, il campionato. Il Napoli ha pochissime speranze di agguantare il quarto posto occupato dall’Atalanta: “Hanno una gara da recuperare, onestamente non lo so. Contano i risultati, noi intanto cercheremo di recuperare il nostro gioco. L’obiettivo è migliorare in palleggio e pressione e tenere così meglio il campo”.

22bet Scommesse

Il tutto senza dimenticare la sfida di Champions col Barcellona: “Ci arriviamo nel miglior modo possibile, c’è consapevolezza di affrontare una squadra più forte ma lì non andremo in vacanza, andiamo per giocarcela. Anzi, in vacanza ci vogliamo andare il più tardi possibile”.

Quel segnale dal gruppo…

Rabona Scommesse

Tra i segreti della rinascita del Napoli c’è anche un gruppo fortificato dall’arrivo di Gattuso: “La Coppa Italia a casa mia? E’ stato un bel segnale, questi calciatori mi hanno sempre rispettato. Sono il loro miglior amico ma anche il peggior nemico quando ci alleniamo. Io sapevo che essere stato un grande calciatore non sarebbe stato sufficiente per diventare un bravo allenatore. C’è sempre da imparare e restare umili. Il mio modello è probabilmente Lippi: per me è un punto di riferimento per come gestiva le risorse umane, la squadra, i calciatori e per come prendeva le decisioni”.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.