Napoli, i numeri della crisi si aggravano

Napoli, i numeri della crisi si aggravano
William Hill Sport Welcome Bonus

Un crollo verticale, probabilmente lontano dal conoscere il punto più basso: il Napoli sprofonda settimana dopo settimana e, non dovessero arrivare risultati positivi nelle prossime giornate, non sarà una sorpresa vedere i partenopei coinvolti nella lotta per non retrocedere. Incredibile a dirsi per un club che ha galleggiato tra secondo e terzo posto per anni e che è andato vicinissimo ad interrompere l’egemonia Juve, ma i numeri parlano chiaro.

Il non impatto di Gattuso

I primi numeri, impietosi, riguardano Gattuso: al di là del 2-0 in Coppa Italia col Perugia, il tecnico calabrese ha perso 4 partite su cinque in campionato: Parma, Inter e Fiorentina in casa (in totale sono 4 le sconfitte di fila al San Paolo dove non si vince dal 19 ottobre), Lazio fuori. In mezzo l’agonica vittoria col Sassuolo al 95′. L’ultimo tecnico a riuscire in quest’impresa fu Zdenek Zeman nella disgraziata stagione 2000-01, chiusa con la retrocessione. La media è quindi di 0.60 punti a partita, da retrocessione sicura. Confronto impietoso con Ancelotti, che pure era stato protagonista di uno dei peggiori avvii di campionato del Napoli degli ultimi 15 anni: “Carletto” aveva totalizzato 21 punti in 14 partite, 1.50 punti a partite. Per Gattuso, inoltre, appena 4 gol fatti e 9 subiti, il bilancio di Ancelotti era di 24-17.

22bet Scommesse

-23 rispetto allo scorso campionato

I 24 punti in 20 partite sono il peggior bottino dal 2007-08, anno in cui il Napoli tornava in Serie A dopo una lunga assenza. L’altro dato scioccante sono i cinque k.o. interni in 10 partite, qualcosa che era accaduto soltanto altre due volte nella storia del club partenopeo: erano le stagioni 1959-60 e 1997-98 e, anche in quei casi, l’esito finale fu la retrocessione.

Rabona Scommesse

L’ultimo dato è poi probabilmente il più emblematico: un anno fa, alla prima di ritorno, il Napoli di Ancelotti aveva 47 punti in classifica, col secondo posto in classifica praticamente già in cassaforte. Un -23 che non poteva essere pronosticato da nessuno ad inizio stagione.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.