Napoli, parla Insigne: “Il casino post-Salisburgo si poteva evitare”

Napoli, parla Insigne: “Il casino post-Salisburgo si poteva evitare”
William Hill Sport Welcome Bonus

Lorenzo Insigne si gode il buon momento di forma che sta attraversando il suo Napoli: i partenopei, dopo tempo immemore, sono riusciti ad infilare due vittorie di fila in campionato (contro Juventus e Sampdoria), mini-striscia che si allunga a tre se si considera il successo contro la Lazio in Coppa Italia. Il capitano è tornato al gol, le prestazioni convincono e la sensazione è quella di una stagione che potrebbe ancora riservare qualche sorriso al Napoli.

“Il post-Salisburgo si poteva evitare”

In un’intervista a Sky, Insigne non si è nascosto ed ha anche parlato di quello che resta un episodio clamoroso di quest’annata e che, di fatto, ha segnato anche la fine dell’avventura di Ancelotti all’ombra del Vesuvio. L’ammutinamento nel post-Salisburgo, con la squadra che rifiutò di tornare in ritiro, ha avuto strascichi clamorosi: “Quel casino si poteva evitare, la colpa è stata di tutti. Ora però non dobbiamo pensare al passato, dobbiamo restare compatti e uniti”.

22bet Scommesse

Insigne, insomma, fa un passo indietro ufficiale che di certo contribuirà ulteriormente a rasserenare gli animi in vista della doppia sfida di Champions League contro il Barcellona. Proprio dalla Champions sono arrivati gli unici sorrisi stagionali per gli azzurri.

“Col Liverpool partita stratosferica”.

Rabona Scommesse

Detto della sua ammirazione per Leo Messi (“Vado pazzo per lui, è secondo solo a Maradona nella classifica di tutti i tempi“), Insigne sottolinea le due partite disputate contro il Liverpool nel girone: “Siamo diventati la loro bestia nera, è vero che quando giochiamo contro di loro facciamo sempre delle ottime prestazioni. La partita ad Anfield è stata stratosferica, per noi è stato un motivo di grande soddisfazione prendere a questo Liverpool 4 punti in 2 partite. Il pareggio che abbiamo colto in Inghilterra alla fine è stato molto prezioso anche se volevamo vincere e conquistare la qualificazione agli ottavi di finale con un turno d’anticipo…”.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.