Napoli, si presenta Llorente: “3 mesi di attesa per venire in una grandissima squadra”

Napoli, si presenta Llorente: “3 mesi di attesa per venire in una grandissima squadra”

Fernando Llorente è stato presentato oggi alla stampa come nuovo giocatore del Napoli. Il centravanti spagnolo, a 34 anni, torna in Serie A dopo le due stagioni vissute con la Juventus, club col quale ha conquistato due scudetti e una finale di Champions League. Llorente arriva da svincolato dopo la scadenza del contratto che lo legava al Tottenham, ma è prontissimo per la nuova avventura ai piedi del Vesuvio.

“Squadra fortissima, Ancelotti mi ha subito convinto”

Il suo passato alla Juventus non passa di certo inosservato, così alcuni giornalisti hanno cercato di capire quali siano stati i motivi che l’hanno portato al Napoli: “Questa è una grandissima squadra, di fatto è la seconda in Italia negli ultimi anni. Vista da fuori mi ha sempre impressionato, questo gruppo ha tanta qualità. Avevo poi voglia di tornare in Serie A, un campionato affascinante e che è in continua crescita, e soprattutto di giocare ancora la Champions League. E’ per questo motivo che ho atteso tre mesi la chiamata del Napoli”.

Determinante è stato anche il contributo di Carlo Ancelotti: “Quando ti chiama uno come Ancelotti è impossibile rifiutare, mi ha subito convinto. Per me è un piacere far parte di un gruppo allenato da lui”.

“Pressione alla Juve, noi dobbiamo lottare fino alla fine”

Sugli obiettivi stagionali le idee sono chiarissime: “Non dobbiamo avere pressione per lo scudetto, quella è per la Juventus. Dobbiamo essere forti di testa e non mollare fino alla fine, loro sono abituati a vincere”. 

Importante anche l’impatto che ha avuto con la città e con i tifosi: “L’accoglienza è stata bellissima, con la gente e la città di Napoli è stato amore a prima vista. Fabian Ruiz e Callejon mi stanno aiutando ad ambientarmi ma voglio ricambiare sul campo l’affetto di questi tifosi dando il cuore per questa maglia”. 

Sul suo stato di forma, Llorente è sincero: “Mi sono allenato in questi tre mesi ma ovviamente è diverso che lavorare in gruppo. Non sto però messo male, il mister può contare su di me già a partire dalla gara con la Sampdoria”.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.