Nazionale, parla Mancini: “Nessuno voleva questa panchina…”

Nazionale, parla Mancini: “Nessuno voleva questa panchina…”
William Hill Sport Welcome Bonus

Roberto Mancini è intervenuto oggi in diretta prima su ‘Radio Roma’, poi su ‘Roma TV’. Tanti i temi toccati dal commissario tecnico della Nazionale che ha ribadito l’assoluta fiducia nel suo gruppo e le aspettative per gli Europei del prossimo anno.

“Un anno in più ci farà bene”

Mancini riconosce che la “rivoluzione” del calendario e il rinvio degli Europei al 2021 per l’emergenza coronavirus non aiuteranno la crescita di un gruppo da un lato ma dall’altro consentiranno ai più giovani di crescere ulteriormente nella prossima stagione: “Eravamo in una buona scia, in questi giorni sarebbe cominciato il ritiro pre-Europei dopo aver disputato due amichevoli importanti contro Germania e Inghilterra. La nostra costruzione era a buon punto, avevamo buone chance e di certo tutti avrebbero faticato per batterci. Ritrovarsi dopo praticamente un anno sarà un po’ come un terno al lotto. D’altro canto, i nostri ragazzi avranno un anno in più d’esperienza”.

22bet Scommesse

Il discorso cade allora su Zaniolo: “Lui sarà particolarmente favorito visto che avrà tutto il tempo per recuperare dall’infortunio. E’ giovane, non è giusto caricarlo di troppe responsabilità ma ha tutto per una carriera straordinaria. Può giocare in due-tre ruoli e questo può essere un vantaggio. E’ forte fisicamente e tecnicamente, ha un gran sinistro: potrà togliersi grandi soddisfazioni facendo vita da atleta”.

La Nazionale e il coronavirus

Rabona Scommesse

Arriva poi una battuta che rende bene l’idea su quello che era lo stato del nostro calcio soltanto due anni fa: “Dopo la mancata qualificazione al Mondiale nessuno voleva la panchina dell’Italia ma io ho detto sì. C’era paura di una situazione obiettivamente non semplice ma nel calcio ci sono momenti difficili. Si può uscirne credendo nelle qualità dei giocatori e dando fiducia ai giovani. Il coronavirus? Spero che tutto possa tornare alla normalità quanto prima, anche se avrei preferito una ripartenza con più calma: c’è il rischio di arrivare stanchi agli Europei visto che ci saranno tantissime partite nei prossimi mesi”.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.