Premier League, rimonta Liverpool nel finale; soffre anche il Manchester City

Premier League, rimonta Liverpool nel finale; soffre anche il Manchester City
William Hill Sport Welcome Bonus

Sabato di passione, per le big, in Premier League: alla fine la spuntano le prime tre, Liverpool, Manchester City e Chelsea (tutte per 2-1), perde terreno l’Arsenal (1-1 interno coi Wolves) e sprofonda il Manchester United che, dopo le due ultime incoraggianti prestazioni, perde anche a Bournemouth (1-0) e ristagna in un’anonima posizione di metà classifica.

King punisce i “red devils”

La giornata si è aperta con l’1-0 del Bournemouth (che arrivava da 4 partite senza vittorie, 3 senza andare in gol) al Manchester United: i red devils incassano il quarto k.o. stagionale e restano a 13 punti in classifica in 11 partite. Ma è la prestazione dello United a lasciare sbigottiti: dopo l’1-0 dell’ex King, al 45′ (clamorosa dormita di Wan-Bissaka), gli ospiti non creano pericoli fino al palo nel finale del 18enne Greenwood. Chi ha vissuto l’epopea del Man U di Ferguson non può che provare malinconia.

Non brilla neppure l’Arsenal, al secondo pareggio interno consecutivo: neppure coi Wolves basta il vantaggio iniziale, siglato dal solito Aubameyang su assist di Lacazette, e nel finale arriva il gol del pareggio di Jimenez su cross col contagiri di Moutinho. I gunners sono ora a -3 dal Leicester quarto (domani impegnato a Londra col Crystal Palace) e a -6 dal Chelsea terzo.

22bet Scommesse

City e Liverpool col batticuore

Clamorosa rimonta nel finale del Liverpool che vede le streghe a Birmingham, contro l’Aston Villa: padroni di casa in vantaggio con Trezeguet, autore di un bel gol al 21′ (destro al volo su assist di McGinn). I reds spingono, Mané, Salah e Lallana sprecano in una partita che sembra stregata. E’ Robertson, all’87’, a pareggiare su cross di Mané, poi è proprio il senegalese a infilare il gol dell’1-2 su azione d’angolo al 94′. Il +6 sul Manchester City è confermato.

Rabona Scommesse

Copione meno drammatico all’Etihad dove il City va sotto col Southampton (reduce dal 9-0 interno col Leicester) al 14′. Ederson respinge male su Armstrong, Ward-Prowse infila con un tap-in. Stones sfiora il pari di testa, ma l’1-1 arriva al 70′ col solito Aguero, imbeccato da Walker. Il gol partita è proprio dell’ex terzino del Tottenham che, all’87’, approfitta di un’uscita difettosa di McCarthy e infila il 2-1.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.