Rangnick e l’idea di un Milan giovanissimo

Rangnick e l’idea di un Milan giovanissimo
William Hill Sport Welcome Bonus

Ralf Rangnick è deciso a cambiare le sorti del Milan: l’ex allenatore di Schalke 04 e Lipsia, a capo del settore calcio nella Red Bull (ancora per poco), ha già messo a soqquadro Milanello, ancor prima di metterci piede. Le vicende degli ultimi giorni ormai le conoscete tutti: Gazidis, a.d. del club rossonero, avrebbe di fatto ingaggiato il tedesco come allenatore-manager per la prossima stagione, di fatto tenendo all’oscuro Boban e Maldini, CFO e direttore tecnico. Una scelta che ha determinato la rottura insanabile con le due “bandiere” del Milan che abbandoneranno a fine stagione, assieme a Massara (ds) e Pioli (allenatore).

L’idea di svecchiare la squadra

La rivoluzione sarà quindi totale e riguarderà anche (se non soprattutto) la gestione tecnica. Oggi, dalla Germania, arrivano le prime previsioni su quelle che saranno le mosse immediate di Rangnick al Milan. L’idea di base sarà quella di riproporre il calcio che ha portato ad altissimi livelli, sia in patria che in Europa, il Lipsia e il Salisburgo, i due club del Vecchio Continente controllati da Red Bull.

22bet Scommesse

Gli ingredienti sono noti: calcio fisico, freschezza atletica, recupero immediato del pallone nella metà campo avversaria. Una strada che, però, per essere percorsa dovrà passare giocoforza per un netto ringiovanimento della rosa. Che, lo ricordiamo, è già tra le più giovani dell’intera Serie A.

Ibrahimovic il primo a salutare?

Rabona Scommesse

In terra teutonica vanno oltre e parlano addirittura di un limite d’età stabilito da Rangnick: 24 anni. Impensabile che possa esserci un ribaltone così profondo dando un diktat così preciso alle carte d’identità dei futuri componenti della rosa, ma è indubbio che salteranno alcuni senatori. Uno su tutti? Ibrahimovic (38 anni) ma non solo. Rischiano i vari Musacchio (29), Bonaventura (30), Kjaer (30) ma anche Laxalt (27), Romagnoli (25), Conti (26), Krunic (26), Castillejo (25) e Calhanoglu (26), giocatori che anche per caratteristiche tecnico-agonistiche non rientrerebbero nei futuri piani di Rangnick.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.