Roma, esplode il caso Zaniolo: prima non convocato, poi parte per Ferrara

Roma, esplode il caso Zaniolo: prima non convocato, poi parte per Ferrara
William Hill Sport Welcome Bonus

Nicolò Zaniolo è ufficialmente un caso: la tormentata prima stagione di Paulo Fonseca alla guida della Roma potrebbe chiudersi con un inaspettato colpo di coda. Dopo averlo aspettato per mesi, dall’infortunio ad inizio gennaio da molti considerato come il vero punto di svolta (in negativo) dell’annata giallorossa, il tecnico portoghese si trova ora a dover gestire una situazione decisamente complicata. E quanto accaduto ieri ha davvero del clamoroso.

Prima non convocato, poi il dietrofront

Alle ore 18, Fonseca dirama la lista dei convocati per la trasferta che la Roma deve affrontare a Ferrara, contro la Spal. Spicca, ovviamente, l’assenza di Zaniolo, alle prese con un affaticamento muscolare. Due ore dopo, però, la sorpresa: Zaniolo sostituisce Under, out per problemi fisici. Una scelta che aumenta i sospetti e che, ovviamente, non contribuisce a rasserenare il clima infuocato di questa settimana.

22bet Scommesse

Fonseca prova a spiegare: “Avevo deciso di non convocare Zaniolo, poi è arrivato il forfait di Under. Ho chiesto a Nicolò se se la sentiva di partire, ha svolto un test e i risultati sono stati migliori rispetto a quelli del giorno prima”. Una spiegazione che ha scatenato il dibattito dei tifosi, sui social e sulle radio.

Le voci sull’agitato post-partita col Verona

Rabona Scommesse

L’impressione è che gli strascichi degli episodi avvenuti nel match col Verona siano ancora pesanti. Ieri ‘Repubblica’ ha svelato un clamoroso retroscena, parlando addirittura di un’aggressione subita da Zaniolo negli spogliatoi dell’Olimpico, da parte di alcuni “veterani”. Situazione scaturita dal battibecco che aveva visto protagonista il giovane talento e Mancini, in campo, per la poca intensità in fase difensiva di Nicolò. A rincarare la dose erano poi stati i rimproveri pubblici prima di Veretout e poi di Fonseca. Un quadro che è stato poi completato dall’assoluta mancanza di comunicazione dell’ex Primavera dell’Inter coi suoi compagni di squadra negli ultimi allenamenti.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.