Serie A, ora si pensa davvero alla sospensione definitiva: prossima stagione a 22 squadre?

Serie A, ora si pensa davvero alla sospensione definitiva: prossima stagione a 22 squadre?
William Hill Sport Welcome Bonus

La Lega Calcio è completamente spaccata: l’emergenza coronavirus ha decretato la sospensione del campionato e, come facilmente prevedibile, gli scenari sono legati a doppio filo con gli interessi dei singoli club. Ognuno tira acqua al proprio mulino: nella conference call che ha visto protagonisti i presidenti dei club di Serie A le posizioni sono state, una volta di più, lontanissime. C’è chi spinge per una ripresa (quasi) immediata degli allenamenti come Lotito, con l’obiettivo di tornare in campo ai primissimi di maggio, e chi invece punta alla sospensione definitiva del campionato: qui entrano in gioco le squadre immischiate nella lotta salvezza e quelle che possono contare già su un piazzamento europeo di prestigio.

22bet Scommesse

Scudetto non assegnato?

Va da sé che quest’ultima ipotesi comporterebbe una mancata assegnazione dello scudetto, al di là delle ipotesi più strambe che si sono succedute nel corso degli ultimi giorni. E’ uno scenario realistico, anticipato da diversi media nazionali, che implicherebbe anche una serie di decisioni a catena: la classifica sarebbe comunque congelata e, di conseguenza, le squadre qualificate alle prossime coppe europee sarebbero determinate dall’attuale graduatoria. Insomma: Juve, Lazio, Inter e Atalanta in Champions, Roma, Napoli e Milan in Europa League anche se alle spalle dei rossoneri, con un punto in meno, ci sono Verona e Parma con una partita in meno.

Non solo: non ci sarebbero retrocessioni in Serie B e dalla serie cadetta verrebbero promosse solo due squadre, Benevento (che ha dominato la stagione) e Crotone. Niente play-off, dunque.

Tornare in campo?

Rabona Scommesse

Per ritornare in campo le strade sono essenzialmente due: una partenza il 9 o 16 maggio con ripresa degli allenamenti a fine aprile, o un calendario unificato dalla UEFA, con partenza ad inizio giugno, campionati da finire in 45 giorni e coppe europee da disputare nel giro di una decina di giorni, nella seconda metà di luglio.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.