Udinese, Tudor verso l’esonero: ecco i possibili sostituti

Udinese, Tudor verso l’esonero: ecco i possibili sostituti
William Hill Sport Welcome Bonus

Undici gol subiti in due partite: è crollata così l’Udinese di Igor Tudor che, nonostante non avesse brillato sul piano del gioco nelle prime otto giornate di campionato, era riuscita comunque a racimolare 10 punti, grazie alle tre vittorie interne (tutte per 1-0) contro Milan, Bologna e Torino. I punti sono rimasti però 10 e i gol subiti sono passati da 6 a 17 in un batter d’occhio. L’Udinese dopo il clamoroso 7-1 incassato a Bergamo dall’Atalanta, anche ieri sera si è sfaldata sotto i colpi della Roma (0-4), nonostante la superiorità numerica per oltre un tempo.

Tudor subito esonerato?

Come sempre accade in questi casi, a finire nel mirino è l’allenatore. Igor Tudor potrebbe così lasciare la Dacia Arena a nemmeno un anno dal suo arrivo: al tecnico di Spalato potrebbe non essere concessa neppure l’ultima opportunità dello scontro col Genoa di domenica prossima. L’esonero, stando alle ultime voci di corridoio, dovrebbe ormai essere questione di ore, nonostante Tudor oggi abbia diretto regolarmente l’allenamento e abbia cominciato a preparare la trasferta di Marassi.

22bet Scommesse

Va da sé che in caso di esonero è impensabile avere subito un nuovo allenatore in panchina. Il posto del croato lo prenderebbe così il suo attuale vice, Luca Gotti, in attesa di una scelta della società. E, a riguardo, già circolano i primi nomi per l’eventuale cambio di guardia.

C’è anche Gattuso nella rosa dei “papabili”

Rabona Scommesse

Le candidature più “calde” al momento sono quelle di due ex che hanno lasciato un ottimo ricordo nel Friuli: Marino e Colantuono. Nonostante ciò, sullo sfondo ci sono anche le piste che portano a Gattuso (che un paio di settimane fa ha rifiutato la panchina del Genoa) e una sorta di usato sicuro come Ballardini. Di certo il club bianconero sta pensando ad un cambio attuale per non compromettere ulteriormente una classifica al momento discreta (14esimo posto a +3 dalla terzultima).

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.