Ufficiale, Luis Enrique è il nuovo c.t. della Spagna: ma scoppia il caso Moreno

Ufficiale, Luis Enrique è il nuovo c.t. della Spagna: ma scoppia il caso Moreno

Come anticipato ieri da una radio, oggi la RFEF ha ufficializzato il ritorno di Luis Enrique sulla panchina della Spagna. L’ex allenatore della Roma aveva lasciato l’incarico esattamente 5 mesi fa, il 19 giugno, per restare vicino alla piccola Xana, sua figlia di 9 anni che poi è morta per un tumore alle ossa a il 30 agosto.

Al suo posto era subentrato Robert Moreno: il suo storico vice e amico aveva sempre detto di sperare in un ritorno di Luis Enrique, dicendosi quindi pronto a lasciare subito il posto di c.t. Non è andata come in molti speravano: Moreno, dopo la vittoria di ieri contro la Romania (5-0) che ha chiuso il girone di qualificazione agli Europei con la Spagna prima indiscussa, ha disertato la conferenza stampa, si dice abbia lasciato lo spogliatoio in lacrime e questa mattina ha mandato i suoi avvocati per parlare con la Federazione.

Rapporto incrinato con Luis Enrique

In molti hanno subito accusato la RFEF e il suo presidente Rubiales per modi e tempi di questa decisione non certo impeccabili. Oggi il presidente della Federazione ha respinto qualsiasi accusa, confermando di aver sempre tenuto in piedi l’ipotesi di un ritorno di Luis Enrique, ritenuto prioritario.

Rubiales, incalzato dalle domande dei giornalisti, si è allora trincerato dietro le “questioni personali” che peraltro avrebbero convinto l’asturiano a non confermare Moreno come suo vice agli Europei del prossimo giugno. Più in particolare, alcuni passaggi sono stati significativi: “Questa mattina ho sentito il c.t. e mi ha chiesto soltanto una cosa, quella di non rispondere a domande sul suo rapporto personale con Robert. Lo farà lui, quando sarà qui”.

Il caso Lopetegui

Rubiales, tra l’altro, non è nuovo a “bufere” di questo tipo. A pochi giorni dall’inizio del Mondiale in Russia, con la squadra già in ritiro, fu esonerato Lopetegui dopo che il Real Madrid aveva annunciato l’ingaggio dell’oggi tecnico del Siviglia. Al suo posto fu scelto Hierro che, però, non riuscì ad evitare la disastrosa eliminazione negli ottavi, contro la Russia.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.