Ufficiale, Mourinho al Tottenham al posto di Pochettino

Ufficiale, Mourinho al Tottenham al posto di Pochettino
William Hill Sport Welcome Bonus

“Sul prossimo allenatore ci saranno novità nei prossimi giorni”, si leggeva così nel comunicato del Tottenham di ieri sera, quello in cui il club londinese ufficializzava l’esonero di Mauricio Pochettino. Altro che giorni: gli Spurs già nella tarda mattinata di oggi hanno annunciato il nome del nuovo allenatore, sorprendendo di nuovo: José Mourinho.

Il ritorno in panchina di Mourinho

Dopo gli oltre cinque anni di Pochettino, il Tottenham spera di aprire una nuova e duratura parentesi col portoghese: Mourinho ha infatti firmato un contratto valido fino al 30 giugno 2023 a cifre esorbitanti. Il compenso annuo dovrebbe aggirarsi sui 13 milioni di euro ma Oltremanica c’è chi sussurra anche di un accordo sulla base di 17.5 milioni a stagione. Bruscolini.

22bet Scommesse

Mourinho torna quindi ad allenare e lo fa ancora una volta in Premier League, a distanza di meno di un anno dall’esonero al Manchester United. Inutile sottolineare che la bacheca dello Special One è ricca di trofei vinti nelle sue due avventure al Chelsea: insomma, si prospetta un derby più infuocato del solito. Ricordiamo che nella serata di ieri si parlava con insistenza di contatti in corso con Allegri (c’era chi ipotizzava addirittura un tentativo per Ancelotti), alla fine è stata scelta la soluzione Mourinho. L’ex allenatore dell’Inter era tra l’altro tra i papabili per la panchina del Bayern Monaco, ancora vuota dopo l’esonero di Kovac.

Le prime parole di Mourinho da allenatore del Tottenham

Mou ha rilasciato le prime dichiarazioni da tecnico degli Spurs: “Posso promettere tanta passione per il mio lavoro e per il club. La squadra mi piace molto, dobbiamo pensare a vincere partita dopo partita: a fine stagione tireremo le somme ma sono certo che la classifica sarà diversa, queste posizioni non ci competono”.

Rabona Scommesse

Mourinho continua: “Questo è un club che ha sempre dato importanza al settore giovanile e non c’è un allenatore al mondo a cui non piaccia lavorare coi giovani e aiutarli nella maturazione. Il Tottenham, poi, ha il miglior stadio del mondo e di certo il miglior campo d’allenamento in Europa. Non ci sono paragoni“.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.