4 falsi miti sulle scommesse sportive

4 falsi miti sulle scommesse sportive

In un recente approfondimento ci siamo soffermati su 4 verità sulle scommesse sportive che dovresti mettere bene nel tuo  “mirino” da scommettitore. Cerchiamo ora di occuparci, di contro, di 4 falsi miti del betting che invece dovresti elaborare il prima possibile, onde evitare di ricadere in finte tentazioni. Eccole!

Si basano tutto sulla fortuna

Lo sentiamo spesso: per vincere alle scommesse sportive bisogna solo avere un po’ di fortuna. In realtà, però, non è così: si tratta di un’affermazione che può valere per le lotterie e per le slot, o per le roulette o per qualsiasi altro gioco di casinò. Scommettere sugli sport non rientra però nella stessa categoria!

Con le scommesse sportive, infatti, le decisioni che prenderai avranno un enorme impatto sull’ottenimento di una vincita o di una sconfitta. Gli scommettitori sportivi di successo, in altri termini, non lo sono perché sono più fortunati di tutti gli altri. Gli scommettitori sportivi di successo lo sono perché adottano il giusto approccio alle scommesse sportive, sanno quali strategie utilizzare e come utilizzarle, sono esperti nell’identificare il valore che si crea nei mercati delle scommesse e dedicano molto tempo alla ricerca e all’analisi.

C’è bisogno di essere esperti in matematica

Altro falso mito è quello legato alla necessità di essere dei veri esperti in matematica. Certo, quando si scommette bisogna pur sempre digerire un po’ di calcoli, e capire come puoi “manipolare” i numeri ti aiuterà in modo sostanziale. Tuttavia, non hai affatto bisogno di essere un genio della matematica per avere successo con le scommesse sportive!

Tutto ciò di cui avrai bisogno è saper fare un po’ di calcoli nel momento in cui scommetti sulle discipline sportive, ma la maggior parte di questi calcoli sono abbastanza semplici e relativamente automatizzati. Dunque, non devi assolutamente preoccuparti se la matematica non è il tuo punto di forza: questa carenza non rovinerà in alcun modo le tue possibilità di successo.

È meglio scommettere sulle quote più alte

Le persone pensano che più alte sono le quote, più alto è il payout potenziale. E hanno ragione ma… spesso si dimenticano di concentrare la propria attenzione su “potenziale”! In altri termini, le scommesse che hanno le quote più alte sono anche quelle che hanno il potenziale di vincita migliore, ma a fronte di più basse probabilità di vittorie.

Ricorda dunque che le quote nelle scommesse sportive sono sempre legate alle possibilità di vittoria e di sconfitta. Più probabilità ci sono che la scommessa sia vincente, e più basse saranno le quote. Meno probabilità ha la scommessa di risultare vincente, e più alte saranno le quote. Dunque, quando si sceglie di scommettere con quote più alte, si riducono le possibilità di vincita: un malus che viene compensato dall’avere l’opportunità di vincere ancora più soldi.

Ciò su cui ti devi concentrare non è pertanto la quota, ma il “valore” che la quota rappresenta, che si calcola confrontando le probabilità di una scommessa con le quote di vincita della scommessa stessa. Quando le probabilità di vincita sono più alte di quanto le quote suggeriscono, si dice che una scommessa ha un valore positivo. Quando le probabilità di vincita sono inferiori a quanto suggeriscono le quote, si dice che una scommessa ha un valore negativo.

I sistemi di scommesse progressive funzionano

Ecco l’ultimo falso mito da svelare e, forse, anche il più pericoloso. Chiariamolo fin da subito: i sistemi di scommesse progressive NON funzionano, sono difettosi e inutili. E se non vuoi ritrovarti al verde, devi evitarli completamente.

Ma quali sono i sistemi di scommesse progressive? È semplice: i sistemi di scommesse progressive comportano l’adeguamento delle nostre puntate sulla base dei risultati delle scommesse precedenti.

Ci sono due tipi principali. Il primo è il sistema a progressione positiva, in base al quale le nostre puntate vengono aumentate dopo una vittoria e ridotte dopo una perdita. La teoria alla base dei sistemi di progressione positiva è che possiamo realizzare profitti maggiori quando percorriamo una striscia vincente di risultati, e ridurre al minimo le nostre perdite quando percorriamo su una striscia perdente.

Sebbene nemmeno il sistema a progressione positiva sia una valida strategia, il più pericoloso è rappresentato dal sistema a progressione negativa, che è fondamentalmente l’inverso dei sistemi di progressione positiva. In questo caso infatti le puntate sono aumentate dopo una perdita, e ridotte dopo una vittoria. La teoria è che aumentando le nostre puntate dopo una perdita, saremo in grado di recuperare le perdite precedenti quando vinceremo. Peccato solo che non c’è alcuna garanzia di successo della scommessa successiva o delle dieci scommesse successive, considerato che ogni evento è indipendente. Dunque, potresti ritrovarti, già dopo qualche scommessa in perdita, a dover puntare grandi cifre!

Categories: Consigli Scommesse

About Author

Renato Baldo

Admin e Fondatore di Topscommesse.com, Appassionato di Calcio e betting blogger dal 2008. Testo ogni giorno Sistemi di Scommesse, per offrire il massimo ai miei lettori. Ho Scritto anche un ebook con i 10 migliori sistemi di scommesse.