La Var: tecnologia al servizio del calcio, che elimina gli errori

La Var: tecnologia al servizio del calcio, che elimina gli errori

Anni di esperimenti e ripensamenti, ma alla fine si è deciso di inserire la Var nel calcio, un supporto tecnologico ormai necessario

Eurobet Bonus e DAZN free

Lunghi tira e molla per anni e anni, ma alla fine il calcio si è piegato alla tecnologia inserendo l’uso della Var (Video Assistant Referee).

La cosiddetta moviola in campo è approdata in Italia lo scorso anno, dopo che a fargli d’apripista è stata l’apparecchiatura per eliminare le polemiche sul gol/nogol.

Come Funziona la Var

L’arbitro di campo è collegato tramite auricolare con due colleghi, i quali seguono da una postazione esterna allo stadio, tutte le immagini della gara attraverso 4 video.

Questi altri due arbitri possono rivedere costantemente le azioni e segnalare al collega di campo eventuali scorrettezze sfuggite e non solo.

La Var può intervenire per fuorigioco non segnalati, rigori non decretati oppure decretati per errore, interventi di gioco violento non visto dall’arbitro di campo.

Non può invece intervenire se l’intervento di gioco è stato visto dal campo o per trattenute, perchè questi casi restano di discrezione dell’arbitro che è sul terreno di gioco.

Perchè e quando l’arbitro ricorre al video Var per visualizzare un episodio?

Questo accade quando gli assistenti al Var fanno presente all’arbitro di campo un’infrazione, ma quest’ultimo è indeciso sulla valutazione. A quel punto interrompe il gioco e si dirige verso lo schermo posto a bordo campo per riguardare egli stesso l’episodio e decidere senza restare nel dubbio.

Esistono ancora polemiche nonostante l’uso della Var, perchè?

Le polemiche fanno e faranno sempre parte del calcio con o senza Var, ma di certo alcune volte vengono commessi degli errori per la troppa negligenza degli arbitri, che pur di far valere la loro superiorità non accettano di rivedere un episodio, cadendo così in errore.

Le regole sull’uso del Var dovrebbero essere applicate come da protocollo, così da “costringere” il direttore di gara a rifugiarsi nella tecnologia.

Purtroppo è proprio in Italia che spesso ci si cada in errore, nonostante siano di molto calati gli errori e le proteste.

Al Mondiale un uso del Var perfetto

Nello scorso Mondiale in Russia, ha fatto l’esordio la Var per questa manifestazione ed in quel caso l’uso del Var è stato ineccepibile. Questo fa capire che se il protocollo non viene lasciato alla libera interpretazione dei direttori di gara, la Var ha una valenza importantissima eliminando gli errori del campo quasi del 100%.

Categories: News