Divieto di pubblicità per il gioco d’azzardo: le linee da seguire

Divieto di pubblicità per il gioco d’azzardo: le linee da seguire

Il Decreto Dignità andato in vigore lo scorso 18 aprile, ha sensibilmente ridotto la possibilità di fare pubblicità per il gioco d’azzardo. L’Autorità per la garanzie nelle comunicazioni (AGCOM) ha pubblicato le linee da seguire riguardante questa tipologia di pubblicità.

Queste linee dovranno essere rispettate da tutti, anche dai casino online e sono indicative nell’interpretazione della normativa riguardo lo stop a qualunque forma di promozione di prodotti o servizi da betting.

Saranno permesse solo comunicazione atte a dare informazioni, come può essere la spiegazione e il funzionamento di una promozione dedicata ai giocatori.

E’ imperativo il divieto di pubblicità o di qualsiasi altra forma di promozione

I punti più importanti del Decreto Dignità riguardante la pubblicità per il gioco d’azzardo sono i seguenti:

  • La tutela del giocatore; La prevenzione della ludopatia; La trasparenza delle informazioni riguardo prodotti o servizi di scommesse d’azzardo, in modo da favorire decisioni di gioco consapevoli.

Possono essere pubblicate informazioni

Le linee che l’AGCOM ha emanato hanno creato una netta distanza tra l’informazione e la pubblicità del gioco d’azzardo, infatti potranno essere ammesse:

Le insegne di esercizio o domini di siti online; Le comunicazioni di puro carattere informativo (quote; probabilità di vincita e jackpot); i servizi puramente gratuiti di indicizzazione che verranno forniti unicamente dai motori di ricerca presenti su internet.

E’ quindi chiaro che oltre le comunicazioni di mera informazione nessuno si potrà più spingere.

Niente più sponsor negli eventi sportivi

Dalla Serie A fino a tutte le leghe minori sarà assolutamente vietato pubblicizzare il gioco d’azzardo e quindi dopo anni non si vedranno più sponsor di operatori di betting negli stadi.

Champions ed Europa League

Dato che il divieto è valido solo per l’Italia, durante la partite di Champions ed Europa League si potrebbe verificare una strana situazione ad oggi alquanto inattuabile e cioè quella da parte delle tv italiane di oscurare i loghi betting sulle maglie dei calciatori e quelli presenti negli stadi esteri.

Come Gestire i Siti Web

Se sei un webmaster come me è gestisci un sito di Gambling Online, di seguito , puoi trovare alcuni suggerimenti in merito alla tua attività:

  1. fornire informazioni in merito a diversi brand, comparandone quote e bonus;
  2. utilizzare esclusivamente linguaggio descrittivo e messaggi informativi;
  3. utilizzare esclusivamente materiali informativi  da noi forniti: a titolo esemplificativo, ma non esaustivo, i loghi, le landing page,  descrizioni sui servizi
  4. eliminare tutti I banner presenti sul tuo sito o comunque sui tuoi canali
  5. All’interno di tabelle, liste o elenchi attraverso I quali fornisci un servizio di comparazione quote e bonus, ti preghiamo di mostrare sempre, oltre al Logo, anche I loghi dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, il logo +18
  6. Evitare ogni tipo di messaggio “imperativo” (“Apri un conto“, “Deposita“, “Affrettati“) e sostituirlo con un linguaggio informativo (ad esempio: “Scopri di piu’” – “Visita il sito” – “Piu’ informazioni“)
  7. Non utilizzare recensioni che non siano state preventivamente approvate.
  8. Evitare qualsiasi tipo di campagna di email/sms marketing

Bookmakers che hanno richiesto l’eliminazione del loro Materiale:

  • Bet365
  • MerkurWin

Articolo in aggiornamento, salva l’articolo fra i preferiti

Come gestire un Sito Di Pronostici Online:

  • Appare necessario inserire un disclaimer tipo: “Forniamo giornalmente pronostici, suggerimenti ed anteprime sulle principali competizioni sportive. Grazie ai nostri consigli ti aiutiamo a scegliere tra le offerte dei bookmaker in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli”
  • evitare assolutamente di inserire inviti a giocare o scommettere; non appare, peraltro, in linea con le Linee Guida l’utilizzo di toni “imperativi” come “apri un conto” o “ricarica e gioca” o “scommetti adesso” (che sono, quindi, da evitare);
  • invece, allo stato sembra essere consentito fornire indicazioni su come acquisire maggiori informazioni, rinviando ad esempio al sito betfair.it ed utilizzando ad esempio espressioni come “VERIFICA” oppure “INFO QUI” od anche “clicca qui per maggiori informazioni per aprire un conto gioco”;
  • in caso ospitiate servizi informativi di confronto dei bonus: appare necessario aggiungere un disclaimer tipo: “Questo sito confronta [in tempo reale] i bonus offerti dai Bookmakers da noi selezionati, in possesso di regolare concessione ad operare in Italia rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il servizio, come indicato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni al punto 5.6 delle proprie Linee Guida (allegate alla delibera 132/19/CONS), è effettuato nel rispetto del principio di continenza, non ingannevolezza e trasparenza e non costituisce pertanto una forma di pubblicità”; si dovrà altresì evitare di utilizzare toni enfatici per evidenziare un bonus che è significativamente più alto degli altri messi a confronto, ma se ne potranno descrivere le caratteristiche (senza, però, che ciò possa costituire un invito, anche indiretto a giocare);
Categories: News

About Author

Renato Baldo

Admin e Fondatore di Topscommesse.com, Appassionato di Calcio e betting blogger dal 2008. Testo ogni giorno Sistemi di Scommesse, per offrire il massimo ai miei lettori. Ho Scritto anche un ebook con i 10 migliori sistemi di scommesse.