Qualificazioni Mondiali 2022, l’Italia è (per ora) testa di serie

Qualificazioni Mondiali 2022, l’Italia è (per ora) testa di serie
William Hill Sport Welcome Bonus

Tra poco meno di tre mesi sapremo se l’Italia sarà testa di serie nelle qualificazioni ai Mondiali del 2022 che si svolgeranno in Qatar. Sarà un primo traguardo fondamentale da raggiungere per non complicare ulteriormente il già complicato cammino verso la rassegna iridata: sì, perché saranno 13 le nazionali europee a qualificarsi e solo le prime di ogni gruppo staccheranno direttamente il pass.

Evitare gli errori del passato

Finire in seconda fascia nelle qualificazioni di fatto fu il preludio al disastro del 2018: l’Italia, complice anche dei risultati scadenti in amichevoli e partite ufficiali contro avversari modesti (si ricorda un pari con l’Armenia), pescò poi la più temuta tra le teste di serie, la Spagna. Il girone fu vinto dagli iberici, gli allora uomini di Ventura si giocarono lo spareggio contro la Svezia con gli esiti che tutti noi ricordiamo: 60 anni dopo, la nostra Nazionale non avrebbe partecipato alla fase finale del Mondiale.

22bet Scommesse

Vanno così evitati gli errori del passato e la prima fascia deve essere conquistata ad ogni costo. Diciamolo subito, non sarà semplicissimo e, soprattutto, mancano ancora 8 partite per determinare le teste di serie. L’Italia al momento è ottava nel ranking UEFA (la prima fascia sarà composta da 10 squadre, così come 10 saranno i gironi) ma dalla Svizzera settima alla Polonia 13esima il divario è ridotto e nei prossimi due mesi può accadere di tutto.

Le partite che ci aspettano

Sarà quindi fondamentale affrontare al meglio gli impegni di Nations League che, di fatto, determineranno le fasce dei sorteggi che si terranno poi ad inizio dicembre. L’Italia affronterà in ordine Bosnia, Olanda (in trasferta), Moldavia (amichevole), Polonia (in trasferta), Olanda, Estonia (amichevole), Polonia e Bosnia (in trasferta): partite ostiche, senza dimenticare che anche le amichevoli, tanto bistrattate in passato, portano punti. 

Rabona Scommesse

I gironi, come detto, saranno 10: 5 da 6 squadre e e 5 da 5 squadre. In questi ultimi ci saranno le vincenti dei gruppi di Nations League che poi disputeranno la fase finale di questa manifestazione a settembre e ottobre 2021, quando termineranno le gare dei gruppi da 6. Ad oggi, la prima fascia (dove, ripetiamo, ci troviamo provvisoriamente) è composta da Belgio, Francia, Inghilterra, Croazia, Portogallo, Spagna, Svizzera, Olanda e Germania. Inutile sottolineare che evitarle sarebbe un gran bel viatico verso Qatar 2022.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.