Real Madrid, Perez conferma: “Pogba e Mbappé i nostri obiettivi, ci riproveremo”

Real Madrid, Perez conferma: “Pogba e Mbappé i nostri obiettivi, ci riproveremo”

Non è bastato l’arrivo di Eden Hazard per mettere a tacere i mugugni che da qualche mese serpeggiano dalle parti del Santiago Bernabeu. Difficile a credersi se si pensa che il Real Madrid ha dominato la scena europea nell’ultimo lustro ed è reduce dalla prima stagione anonima da tempo immemore: ma chi conosce la tifoseria madrilena sa che è probabilmente la più “complicata” al mondo.

Perez: “Bisogna applaudire i giocatori, non fischiarli”

Nonostante ciò, Florentino Perez non esita a lanciare qualche frecciata ai propri sostenitori: “Se i tifosi non fischiassero sempre ad ogni errore e applaudissero di più, i nostri calciatori proverebbero più giocate personali e probabilmente vinceremmo di più. E, soprattutto, nessuno mi chiederebbe di andar via”.

Insomma, si è presto fatto riferimento al discorso mercato e, come spesso accade, il presidente del club più prestigioso al mondo non si è nascosto dietro un dito. Prima, però, la risposta alle critiche per le cessioni di giocatori come Marcos Llorente e Ceballos: “Chi è andato via lo ha fatto perché aveva bisogno di giocare”.

Pogba il primo obiettivo di mercato del Real Madrid

Florentino ha parlato anche di quelle che sono state le trattative di quest’estate, non chiuse dal Real: “Sì, è vero, Pogba era il nostro primo obiettivo. Il Manchester United, però, non ha voluto cederlo ed è accaduto lo stesso con Mbappé e il PSG. Posso assicurare, però, che ci riproveremo in futuro. D’altronde negli anni scorsi abbiamo più volte provato a portare qui Lewandowski, senza riuscirci. Quando un club decide di non vendere un calciatore non possiamo farci molto”. 

Detto delle mancate cessioni dei vari Diaz, Bale e James Rodriguez, Perez ha però tenuto a precisare: “L’ambiente ora è un po’ negativo ma non va dimenticato che abbiamo vinto 4 Champions League negli ultimi sei anni”. Come dargli torto?

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.