Il ministro Spadafora gela il calcio: “Meglio pensare al prossimo campionato”

Il ministro Spadafora gela il calcio: “Meglio pensare al prossimo campionato”
William Hill Sport Welcome Bonus

La ripresa della Serie A è sempre più lontana: all’ottimismo dei giorni scorsi hanno fatto seguito, in rapida successione, prima le nuove disposizioni del governo (con restrizioni ancora importanti sugli allenamenti dei professionisti) poi le roventi polemiche tra una parte della Lega Calcio e il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora.

“Sono soltanto 3-4 presidenti a non capire”

Oggi la telenovela si è arricchita di un nuovo capitolo. Proprio Spadafora è intervenuto nel corso di ‘Omnibus’, su ‘La 7′, ed ha chiarito per l’ennesima volta che la ripartenza del campionato di calcio è tutt’altro che scontata: “E’ inutile mettere in giro voci sulle date di una possibile ripresa per condizionare e pressare il governo, l’aria è cambiata e questi metodi non servono più. Tra oggi e domani ci saranno nuovi contatti tra Comitato Tecnico Scientifico e FIGC: si dovrà valutare un nuovo protocollo per gli allenamenti, visto che quello precedente è stato ritenuto non soddisfacente, e il tutto verrà poi valutato coi dati relativi all’epidemia. Credo che il calcio, a partire dai vertici, debba cominciare a pensare ad un piano B. Riprendere gli allenamenti non vorrà dire riprendere il campionato, la maggioranza dei presidenti sono d’accordo con questa linea e sono soltanto 3-4 a non capire”.

22bet Scommesse

“Potremmo seguire l’esempio della Francia”

Rabona Scommesse

Spadafora poi affonda, dando un colpo forse definitivo alle speranze di chi vuole il calcio già a maggio: “Vedo il sentiero per la ripresa sempre più stretto: ok gli allenamenti, ma se fossi nei presidenti comincerei a pensare alla nuova stagione. Si vogliono certezze? Beh, in questo caso allora potremmo seguire l’esempio di Francia e Olanda che hanno già fermato tutto. Non va dimenticato che solo grazie a questa linea del governo c’è ancora uno spiraglio per la ripresa del campionato. Non posso, da ministro dello Sport, demonizzare il calcio che porta soldi a tutto il sistema sportivo italiano”.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.