Lecce-Napoli 1-4, Llorente trascina gli azzurri con una doppietta

Lecce-Napoli 1-4, Llorente trascina gli azzurri con una doppietta
William Hill Sport Welcome Bonus

Tre settimane fa, in pochi l’avrebbero pronosticato: Fernando Llorente in poche partite è diventato già un idolo dei tifosi del Napoli, risultando decisivo praticamente sempre nelle partite in cui è stato impiegato. Il debutto con assist a Mertens contro la Sampdoria, il gol del 2-0 col Liverpool in Champions League e, oggi, la doppietta al Lecce nella prima da titolare in maglia azzurra: è questo il bottino del 34enne attaccante spagnolo, arrivato in sordina e da svincolato dopo il mancato acquisto di Icardi, ma accolto con grande calore dalla piazza partenopea.

Llorente protagonista nella vittoria del Napoli a Lecce

Ancelotti oggi a sorpresa lo ha lanciato titolare in coppia con Milik: due centravanti “veri”, anche se il polacco spesso ha giocato in nazionale alle spalle di Lewandowski. Alle loro spalle Insigne, ma i primi 20 minuti del Napoli al “Via del Mare” sono stati caratterizzati da una sequenza di errori tecnici, banali, da horror. Ci ha pensato Llorente, al 26′, a portare in avanti gli ospiti, raccogliendo una palla vagante in area dopo lo spunto di Milik, e insaccando con sicurezza lo 0-1. Prima dell’intervallo, la partita prende la piega desiderata per Ancelotti: Insigne realizza su rigore, ma solo dopo averlo ripetuto. L’arbitro Piccinini punisce il movimento di Gabriel che para sì il primo penalty ma stacca i piedi dalla linea della porta prima della conclusione.

22bet Scommesse

Fabian spettacolare

Rabona Scommesse

Ad inizio ripresa arriva lo 0-3 in contropiede: Insigne lancia nello spazio Fabian Ruiz, lo spagnolo si accentra e infila il portiere di casa con un sinistro chirurgico sul lato opposto. In tribuna c’era Abidal, emissario del Barcellona: avrà preso nota. Il Napoli stacca la spina per qualche minuto, il Lecce ne approfitta e accorcia su rigore con Mancosu. I pugliesi ci provano, con orgoglio, ma la fiammata dura meno di dieci minuti. Nel finale è ancora Llorente, sotto misura dopo la respinta di Gabriel su conclusione di Insigne, a sigillare la meritata vittoria.

Categories: News

About Author

Alfonso Alfano

Appassionato di Liga e Premier League, fondatore e direttore di Tuttocalcioestero, sono assiduo "frequentatore" anche dei campi di Libertadores e Jupiler League belga.